Nata all’inizio degli anni ‘50, la rete di Autostrade per l’Italia e delle sue Concessionarie Controllate italiane è una delle più estese reti autostradali europee a pedaggio: con 3.020 km serve 15 regioni e 60 province italiane e ha la funzione di avvicinare il Paese al baricentro socio-economico dell’Europa, assicurando un’efficace articolazione territoriale e un indispensabile servizio alla mobilità presso le maggiori aree metropolitane.

Autostrade per l’Italia  è il maggior investitore privato del Paese con fino a 27 miliardi di euro di investimento per il potenziamento e il miglioramento di 1066 km di rete, ed è impegnata nella valorizzazione e sviluppo della conoscenza proponendosi come player di riferimento per know-how professionale in materia di gestione, infrastrutture, materiali e tecnologie, per le quali è leader mondiale grazie a strumenti come “Tutor” e “Telepass”, che ha oggi 8 milioni di apparati in circolazione.

Facendo leva sulle più avanzate tecnologie e su una consolidata esperienza nel settore, Autostrade per l’Italia è oggi protagonista in Paesi europei quali Francia e Polonia, e in aree emergenti come Brasile, Cile e India per la realizzazione, la gestione e il pedaggiamento di opere infrastrutturali.

Autostrade per l’Italia è detenuta al 100% dalla holding di partecipazioni Atlantia quotata alla Borsa Italiana.